La normativa EN 1149 certifica la capacità guanti da lavoro e vestiti di dissipare cariche elettrostatiche. Specifica i metodi di prova per testare i materiali utilizzati nella fabbricazione di indumenti o guanti di protezione per evitare scariche che possano innescare incendi. 

Questa norma viene integrata con 5 sotto norme che ne specificano i metodi di prova da adottare:

EN 1149 2008 Isolamento antistatico

EN 1149-1

La EN 1149-1 si concentra sulla misurazione della resistenza superficiale del materiale, valutando la sua capacità di dissipare l'accumulo di carica elettrostatica. Gli indumenti conformi a questa norma forniscono una barriera protettiva contro le scariche elettrostatiche, contribuendo a prevenire potenziali rischi di incendi o esplosioni in ambienti sensibili. La conformità a questa normativa è particolarmente essenziale in settori in cui la presenza di cariche elettrostatiche potrebbe comportare gravi conseguenze per la sicurezza.

EN 1149-2

La EN 1149-2 prevede test specifici per valutare la resistenza elettrica verticale sulla superficie dei tessuti, garantendo che gli indumenti realizzati con tali materiali siano in grado di ridurre l'accumulo di cariche statiche. Indossare abiti conformi a questa norma è cruciale in ambienti industriali dove la presenza di polveri combustibili o gas infiammabili richiede una particolare attenzione alla gestione delle cariche elettriche statiche, contribuendo così a migliorare la sicurezza sul luogo di lavoro.

EN 1149-3

La conformità a EN 1149-3 è particolarmente importante in ambienti in cui la presenza di scariche elettrostatiche potrebbe rappresentare un rischio di incendi o esplosioni. Gli indumenti che soddisfano questa normativa forniscono una barriera protettiva contro il rilascio di cariche elettrostatiche nelle superfici dei materiali a contatto con il guanto, contribuendo a garantire un ambiente di lavoro sicuro e conforme agli standard di sicurezza.

EN 1149-4

Gli indumenti conformi alla norma EN 1149-4 sono progettati per ridurre la probabilità di scintille, limitando così il rischio di incendi o esplosioni in ambienti potenzialmente pericolosi. La conformità a questa normativa è particolarmente cruciale in settori industriali in cui le scariche elettriche possono costituire un rischio significativo per la sicurezza del lavoratore e dell'ambiente circostante.

EN 1149-5

L'obiettivo principale della EN 1149-5 è prevenire il rischio di incendi causati da scintille elettriche in ambienti potenzialmente pericolosi. I materiali conformi a questa norma sono progettati per dissipare l'elettricità statica in modo sicuro, come parte di un sistema di messa a terra totale riducendo così il pericolo di esplosioni o incendi in luoghi come industrie chimiche, petrolchimiche e di lavorazione di polveri. La conformità a questa normativa è indicata da un'apposita marcatura sugli indumenti, consentendo agli operatori di riconoscere facilmente i capi di abbigliamento che soddisfano gli standard di protezione elettrostatica. La EN 1149-5 gioca quindi un ruolo cruciale nella promozione della sicurezza nei luoghi di lavoro soggetti a rischi elettrici statici.

Inoltre, per garantire la massima sicurezza sul lavoro, il portatore di indumenti di protezione antistatici deve mettersi adeguatamente a terra. La resistenza fra il portatore e il suolo deve essere inferiore a 108 W, utilizzando eventualmente apposite calzature. Inoltre, è vietato aprire o togliersi gli indumenti di protezione antistatici nelle vicinanze di gas infiammabili o esplosivi, né mentre si movimentano sostanze infiammabili o esplosive. In sintesi, la norma EN 1149 è fondamentale per garantire la sicurezza sul lavoro in ambienti potenzialmente esplosivi o infiammabili. È importante che gli indumenti di protezione antistatici soddisfino tutti i requisiti previsti dalla norma e che il portatore di tali indumenti prenda tutte le precauzioni necessarie per garantire la propria sicurezza e quella degli altri.

Cerchi guanti certificati EN1149? Visita la sezione dedicata ai
guanti da lavoro e filtra i prodotti per normativa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *