Il protocollo ANSI / ISEA Z89.1-2014 - Requisiti per i caschi industriali
Questo standard fornisce linee guida di performance e test per i caschi industriali, conosciuti comunemente come dispositivi di protezione per la testa. Definisce i tipi e le categorie di caschi protettivi, in base al tipo di rischio affrontato. Include specifiche per caschi progettati per garantire protezione dagli urti laterali o frontali, consentendo ai datori di lavoro e agli utilizzatori di selezionare il casco che meglio soddisfa le esigenze specifiche del loro ambiente di lavoro.

L'ANSI / ISEA Z89.1-2014 è stato redatto dai membri del gruppo di protezione per la testa di ISEA come revisione dell'ANSI Z89.1-2009 e ha ottenuto l'approvazione da parte di un comitato di revisione costituito da utenti, agenzie governative ed esperti di sicurezza.

I caschi protettivi industriali che rispettano i requisiti di questo standard sono classificati come Tipo I per offrire massima protezione o Tipo II per protezione dagli urti laterali. Entrambi i tipi sono sottoposti a test per valutare la capacità di attenuazione degli impatti e la resistenza alla penetrazione. I requisiti di performance per i caschi di Tipo II includono criteri per l'assorbimento dell'energia dagli impatti frontali, posteriori, laterali e superiori, nonché resistenza alla penetrazione decentrata e sistema di ritenzione del sottogola.

Le tre categorie indicano il livello di isolamento elettrico dei caschi. I caschi di Classe G (generale) sono testati fino a 2200 volt, la Classe E (elettrica) è testata per resistere a 20.000 volt, mentre la Classe C (conduttiva) non offre protezione elettrica.

Questa versione include anche aggiornamenti chiave che comprendono test e marcature opzionali per la protezione della testa in ambienti ad alta temperatura, oltre a revisioni editoriali per chiarire le procedure di test.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *